Gli eventi speciali 2021

Gli eventi speciali 2021

Iniziamo ad anticipare alcuni degli eventi speciali che accompagneranno le proiezioni in presenza della nostra diciottesima edizione, prevista a Forlì, dall’1 al 10 ottobre 2021.

La volontà è quella di creare un legame tra diverse forme artistiche e il cinema. Insieme al desiderio – da sempre caratteristico del festival di cortometraggi forlivese – di promuovere nuove forme espressive, dando spazio anche a artisti e autori ancora poco conosciuti ma su cui la direzione artistica vuole puntare.

Grande è l’attesa per l’arrivo, nel weekend finale del Festival del musicista e compositore Pivio Pisciutta, attualmente impegnato nella promozione veneziana del film Il Grande Silenzio di Alessandro Gassmann e autore di numerose colonne sonore per il cinema. Il pubblico incontrerà Pivio nel corso di un evento che punta a ripercorrere la sua carriera come musicista e compositore tra i più noti del panorama cinematografico nazionale. Inoltre, nella giornata di sabato 9 ottobre, verrà proiettato il documentario Nothin’At All, per la regia di Matteo Malatesta, Una preziosa documentazione sul suo ritorno ai concerti dal vivo, per sottolineare l’interesse del festival nei confronti del documentario e la volontà di mostrare come cinema e musica possano unirsi.

Previsto a Forlì anche l’arrivo della ballerina e coreografa Sofia Nappi, interprete di lavori firmati da artisti di fama internazionale e direttrice artistica e co-fondatrice del progetto KOMOCO insieme alla compositrice e violinista Alice Nappi. A Sedicicorto porterà un estratto dal suo ultimo lavoro, il progetto Wabi-Sabi, con cui porta una visione del mondo incentrata sull’accettazione della transitorietà delle cose e sulla ricerca della bellezza nell’imperfezione e nell’incompletezza delle nostre vite. Continua così l’interesse del Festival per la danza contemporanea e le sue rappresentanti al femminile, riconosciute in tutto il mondo, ma ancora non sufficientemente conosciute in Italia.

Spazio anche per l’impegno civile, con la volontà di mostrare la propria vicinanza al popolo afghano con un focus interamente dedicato al paese medio-orientale nuovamente colpito dalla ferocia talebana. Con Kabul, I love, Sedicicorto offre una vetrina esclusiva al giovane regista afghano Paeman Arianfar, che presenterà in anteprima italiana alcuni suoi docushort realizzati al fine di mostrare le condizioni del proprio popolo dopo che è stato martoriato da decenni di guerre.

Infine, l’omaggio a due grandi figure femminili del cinema italiano nel centenario dalla loro nascita: Giulietta Masini e Alida Valli. Verranno presentati, in anteprima nazionale, due documentari brevi realizzati dal regista genovese Giorgio Sabbatini, che ripercorrono non solo le loro floride carriere, ma che aprono una finestra sul loro sentire e vivere più intimo.

In attesa di accendere le luci del proiettore della Chiesa San Giacomo di Forlì – sede esclusiva del 18° Sedicicorto Forlì International Film Festival – e di conoscere la programmazione online, che si svolgerà, per il secondo anno consecutivo su piattaforma dedicata su MYmovies.it, Sedicicorto ha aperto la campagna abbonamenti per proiezioni e eventi in presenza, lasciando i prezzi dei titoli di ingresso invariati dal 2017. Tutti i dettagli qui.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi